La casa del Buon Samaritano

La Casa del Buon Samaritano è un luogo dove si pratica l’ospitalità e l’accoglienza. Un contesto in sinergia con lo sviluppo della comunità ove formare i giovani all’idea di carità cristiana attraverso esperienze di vita di fraternità.

Negli anni 2000 viene “restituita” alla parrocchia che ne assegna la gestione all’associazione fraternità e servizio che si fa carico della sua ristrutturazione per adibire lo spazio a casa di accoglienza. Nel 2019 la stessa associazione si ritira e riconsegna le chiavi dello stabile alla parrocchia di Legnaro. Da diversi anni la casa del Buon Samaritano ospita la sede della Caritas parrocchiale e dello sportello di ascolto vicariale. Il piano terra prevede uno spazio di magazzino per alimenti a lunga scadenza che settimanalmente vengono consegnati a persone e famiglie in difficoltà.

La parabola del buon Samaritano

La parabola del buon Samaritano è una parabola di Gesù, narrata nel Vangelo secondo Luca 10,25-37 che mette in risalto la misericordia e la compassione cristiana da mostrare verso il nostro prossimo, chiunque esso sia.

La dichiarazione Universale dei Diritti Umani

Il 10 dicembre 1948, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani al cui articolo 1 narra: “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

L’idea di un nuovo progetto

Con la collaborazione della Fondazione Focherini e delle sue professionalità messe in campo con il fine di perseguire obiettivi legati alla sensibilizzazione alla carità, si struttura una nuova idea per la destinazione d’uso della Casa del Buon Samaritano.

L’idea del presente progetto si radica nel Vangelo e vuole offrire una grande occasione formativa per i giovani che vi prenderanno parte. Un’idea semplice di vita in comunità che possa essere traino e motivazione per il servizio al prossimo.

La struttura sarà inoltre utilizzata come sede di attività e laboratori per scolaresche, gruppi parrocchiali e quanti interessati a vivere occasioni formative strettamente connesse ai diritti umani e alla pace. L’educazione ai diritti umani è inclusa nella Dichiarazione Universale dei diritti umani (art.26.2) e ripresa dai maggiori strumenti normativi internazionali come strategia primaria di diffusione della conoscenza dei diritti fondamentali della persona nella prospettiva di una convivenza di pace.

Un luogo Accogliente

La Casa del Buon Samaritano prevede inoltre la possibilità di essere contesto di accoglienza. Situazioni di emergenza abitativa potranno essere accolte negli spazi della Casa.

Cosa facciamo:

  • Vita comune e esperienze di servizio per giovani dai 18 ai 30 anni
  • Ospitalità temporanea per individui o piccoli gruppi
  • Laboratori formativi e feste per scolaresche e gruppi sui Diritti Umani Educazione alla Pace
  • Disponibilità sala polivalente per eventi, riunioni, incontri (con possibilità di uso cucina attrezzata)
  • Feste di compleanno con animazione per bambini
  • Momenti di preghiera e canto

    VUOI CONOSCERE IL PROGETTO O PRENOTARE UNO SPAZIO?

Scrivi a: info@fondazionefocherini.it

O chiama Fabio al 338/3125603

Scarica il volantino del progetto

Accogliere sé è accogliere l’altro

La Storia

La casa del Buon Samaritano nasce come struttura parrocchiale a piano unico nel 1950 ed era utilizzata come asilo. Nel 1965 è stata alzata di un piano, adibita a scuola materna e concessa al comune di Legnaro.

Altri progetti
Sostegno Sociale Parrocchiale

La Comunità si aiuta

Doposcuola in Centro Parrocchiale

Per tessere legami e creare relazioni

Ne vale la pena

Reti fraterne volte al recupero

Dona il tuo tempo!

Cerchiamo persone che mettano cuore per aiutare la Fondazione nei suoi progetti.